Inhalt

Esempi best practice realizzati: WHA Wagramer Straße, Vienna

Michael Schluder, Paul Track, 24.05.2018

L'architetto Michael Schluder e il fisico edile Paul Track presentano insieme l'edificio residenziale di sette piani Wagramer Straße a Vienna, dove si concentrano sulla progettazione dell'isolamento acustico e sulle particolarità. Essi mostrano perché la progettazione integrale è necessaria anche per l'isolamento acustico.

Architettura
Insieme a Hagmüller Architekten abbiamo vinto il concorso per il complesso residenziale di Wagramer Straße. La proprietà si trova nel sud-est della città di Vienna, direttamente sulla Wagramer Straße, una strada trafficata. Sulla Wagramer Strasse abbiamo posizionato il blocco alto, di sette piani, dietro di esso una struttura di tre piani, più piccola (progettata da Hagmüller Architects). Con la direttiva OIB 2007 i requisiti per l'edificio di sette piani erano molto più elevati rispetto a quelli attuali. L'OIB è stato rivisto due volte, il che lo ha reso molto più semplice, soprattutto in termini di protezione antincendio. Il sotterraneo, le scale e il piano terra e anche il solaio al di sopra del piano terra sono in cemento armato, il resto è una massiccia struttura in legno XLAM.
Protezione acustica
Una delle sfide del sito è stato il livello di rumore esterno di 70 dB di giorno e 60 dB di notte. Per questo motivo sono stati simulati i livelli dettagliati relativi ai componenti e i requisiti sono stati determinati sulla base di ÖNORM B 8115. Dopo aver specificato una facciata chiusa verso la strada, abbiamo progettato le verande come zona cuscinetto per poter ridurre i requisiti di isolamento acustico dei componenti esterni. I ventilatori fonoassorbenti sono stati integrati nelle verande chiuse, le verande sono state realizzate in cemento armato per evitare il passaggio dell`incendio e degli fonoassorbenti sono stati sospesi dai soffitti per evitare il passaggio del  rumore dalla strada. Le scale si affacciano su Wagramer Straße e hanno finestre senza requisiti.
La protezione antincendio per l'edificio di sette piani ha richiesto un metodo di costruzione incapsulato. In contrasto con la normativa vigente, tutti i componenti dovevano essere a doppio strato. Qui - a causa della maggiore massa - ci sono state sinergie tra l'isolamento acustico e la protezione antincendio, che abbiamo integrato nella progettazione.

Parete esterna
Architettura

La facciata ventilata originariamente prevista non è stata realizzata a causa dei maggiori costi di 80 Euro/m2. La costruzione della parete esterna dall'esterno verso l'interno si presenta come segue:
- cappotto di isolamento termico
- parete in pannelli XLAM
- doppio tamponamento in cartongesso
- piano di installazione / pannello di rivestimento interno
Fonoisolamento
La base per il calcolo era una costruzione presa dalla bancadati dataholz.eu, ma la costruzione con doppio rivestimento in cartongesso, che volevamo realizzare, doveva essere calcolata da un fisico edile. Il fisico dell'edificio può apportare modifiche ai seguenti parametri:
- Sistema di facciata - la facciata ventilata è generalmente più efficace in confronto con una facciata compatta  con isolamento termico. In particolare, l'isolamento termico applicato direttamente sui pannelli XLAM deve essere considerato in modo critico dal punto di vista dell`acustica.
- Isolamento - qui sono i parametri di pianificazione importanti la rigidità dinamica, la densità del materiale e la resistenza alla conducibilità.
- Massa volumetrica - qui si tratta principalmente della parte costruttiva della parete. Con il cemento armato questo non è un problema, perché c'è già molta massa. Nella costruzione in legno massiccio XLAM, per aumentare la massa possono essere utilizzati strati aggiuntivi di cartongesso o fibra di gesso.
- I rivestimenti sono molto favorevoli per l'isolamento acustico. Tuttavia, poiché spesso si desiderano superfici di legno visibili, non è sempre possibile applicare i rivestimenti. Si tratta spesso di una questione di progettazione architettonica.
Particolarmente importante è la progettazione integrale nelle costruzioni in legno, la collaborazione tra architetto, ingegnere strutturale e fisico edile. In questo caso, le interfacce devono essere ben coordinate e il processo di progettazione congiunta deve iniziare in una fase iniziale.


Solaio
Architettura

La struttura dei solai si presenta come segue: - pavimento - massetto - isolamento acustico da calpestio - materiale alla rinfusa - legno-calcestruzzo-composito (struttura portante) I solai compositi legno-calcestruzzo sono stati progettati come travi continue per consentire una riduzione della sezione trasversale. Questo è associato ad una corrispondente attenzione ai dettagli. I supporti in elastomero riducono la trasmissione del suono, garantendo allo stesso tempo la trasmissione delle forze attraverso le pareti. Anche in questo caso è importante che si realizzi una pianificazione integrale e che tutti i progettisti specializzati lavorino insieme. Lo strato di calcestruzzo per il solaio composito legno-calcestruzzo è stato cementato in loco e non, come originariamente previsto, utilizzato come elemento prefabbricato. Fonoisolamento
Il rumore per via aerea e il rumore di calpestio devono essere verificati per i solai divisori. All'epoca non erano disponibili valori caratteristici per i solai compositi legno-calcestruzzo, per questo motivo abbiamo dimensionato ulteriormente la sovrastruttura con uno strato sfuso pesante. Nel caso di solai divisori, occorre tenere conto della trasmissione laterale e del volume del locale di ricezione. Per poter soddisfare i requisiti di tutte le stanze, abbiamo calcolato la stanza più piccola come locale di riferimento per il dimensionamento. I solai in legno massiccio, i solai con travi e i solai ibridi legno-calcestruzzo devono essere dimensionati con precisione in termini di isolamento acustico e, in alternativa, vengono utilizzati anche solai a nervature con uno strato di calcestruzzo superiore. I controsoffitti sospesi sono fonoassorbenti, ma vengono compensati da altre misure se si desidera il legno sul soffitto a vista.

Parete divisoria
Architettura

Nel progetto sono state costruite 101 unità abitative, settanta delle quali in un lotto di sette piani.
Protezione acustica
Per il calcolo dell'isolamento acustico abbiamo utilizzato i dati della ditta Binderholz. È importante che i rivestimenti siano realizzati correttamente. Devono essere una costruzione separata dalla struttura portante e flessibili e non devono essere indeboliti da passacavi. In alternativa, per ottenere un disaccoppiamento continuo è possibile utilizzare doppi montanti o due pareti in legno lamellare separate. La questione di come la struttura e gli eventuali disaccoppiamenti intervengono nel sistema statico deve sempre essere presa in considerazione. L'argomento principale per tutti i componenti è la trasmissione laterale: Esistono diverse vie di trasmissione. Nel complesso residenziale di Wagramer Straße abbiamo risolto il trasferimento laterale con l`applicazione di vani con rivestimento e controsoffitti. Al fine di ottenere una presa sulla trasmissione laterale anche nelle pareti interne, abbiamo installato cuscinetti continui in elastomero. Va notato che la parte più debole è sempre dominante nell'isolamento acustico.

Dettaglio interfaccia vano scala / costruzione in legno

Architettura

Abbiamo sempre lasciato un giunto tra la scala e la costruzione in legno adiacente.
Protezione acustica
La separazione acustica è chiaramente risolta dal giunto.
Prospettiva
Cosa è possibile oggi nella costruzione in legno? L'HoHo, edificio di 24 piani a Vienna con costruzione ibrida, ad esempio, utilizza solai compositi legno-calcestruzzo in qualità di legno a vista e pilastri in legno a vista. La facciata è realizzata in legno lamellare XLAM a vista. Ciò ha richiesto numerosi test sulla protezione antincendio, la protezione acustica e l'impermeabilità della facciata.

Michael Schluder

 

Architetto libero professionista a Vienna. Il complesso residenziale di Wagramer Strasse, costruito come edificio residenziale sovvenzionato in collaborazione con il commitente pubblico per l`ERP "Sozialbau AG", è stato il primo edificio residenziale in legno di sette piani a Vienna. L'edificio a tre piani dello studio di architettura Hagmüller Architects è stato collegato al progetto. Michael Schluder ha partecipato al progetto di ricerca 8+, che prevedeva lo sviluppo di una tipologia di costruzione per gli edifici a più di otto piani in legno.
www.architecture.at

 

Paul Track

 

Ingegnere civile, firmatario autorizzato e responsabile del dipartimento di fisica delle costruzioni del gruppo Woschitz, che era responsabile della progettazione strutturale e della fisica delle costruzioni del complesso residenziale di Wagramer Strasse. www.woschitzgroup.com

 

 

© I copyright di contenuti, foto e immagini sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti senza accordo con promo_legno e gli autori.