Inhalt

Costruire nel bosco

Realizzato in soli 5 mesi, questo edificio dimostra la possibilità di costruire un’estetica della sostenibilità attraverso un prototipo architettonico innovativo, nel quale l’uso adeguato delle tecnologie del legno è al servizio della qualità dello spazio. E del risparmio energetico.

Bettina Schlorhaufer
Il corpo dell’edificio col suo gioco di pieni e vuoti si estende sinuosamente nel paesaggio collinare

La filiera realizzata

In occasione del suo ottantesimo compleanno, il gruppo Rubner ha realizzato un edificio sviluppato nell’ambito di una strategia aziendale rivolta al futuro: la costruzione della sede aziendale di propria produzione. Il compito, affidato agli architetti Gerd Bergmeister e baukraft (Georg Rubner e Dominik Rieder), prevedeva l’ideazione di una costruzione che permettesse l’utilizzo dei prodotti di tutta la „filiera“ del gruppo. Così la struttura portante e le parti costruttive sono fornite dalla Holzbau, le pareti di tamponamento dalla Rubner Haus, i pannelli delle facciate e dei solai dalla Nordpan, le travi lamellari dei solai provengono dalla Nordlam (Magdeburgo), le porte dalla Rubner Türenwerk e la Alpin Möbel produce le finestre. La sfida prevedeva anche la creazione del prototipo di una sede amministrativa che avesse un richiamo internazionale in relazione alla sua eco-compatibilità: una sede amministrativa CasaClima classe „oro“. Il quartier generale della Rubner Haus si trova a Chienes, in Val Pusteria. La nuova sede amministrativa è sorta sull’area dello stabilimento in cui erano già presenti degli uffici. Questi laboratori sono stati demoliti per impiantare la nuova palazzina sulle fondazioni e sulle parti sotterranee preesistenti.

ecece0

La facciata rispecchia i movimenti dell`interno

Ciò ha fatto sì che l’attuale piano terra della nuova struttura non fosse in tutti i punti al livello della strada, creando così degli split-level, che hanno il vantaggio di permettere un collegamento compatto fra diversi piani in un unico edificio. Gli architetti hanno puntato a rendere visibile esternamente lo sviluppo degli interni: ogni visitatore ha la possibilità di leggere sulla facciata i movimenti dei vari livelli e piani. Con la nuova sede amministrativa non solo doveva sorgere una costruzione per uffici, ma anche una struttura per i visitatori e i clienti. Chi accede all’edificio incontra prima di tutto l’area destinata all’accoglienza e, attraverso un giro scale molto rappresentativo, accede a un’area di presentazione di tutte le imprese del gruppo e dei loro prodotti. Il piano superiore ospita gli uffici del personale addetto alla vendita, e gli atelier dei disegnatori tecnici e dello sviluppo. Al secondo piano sono stati allestiti gli spazi per le pubbliche relazioni e le aule per seminari e corsi di formazione. L’interno dell’edificio è dedicato alla totale trasparenza. Da un lato questa è riconducibile al fatto che, attraverso il tetto di vetro, la luce del giorno viene portata fino al piano inferiore tramite il cortile a lucernario e il pozzo delle scale. D’altro canto proprio questo cortile dalle dimensioni generose e il giro scale disposto al suo fianco fanno sì che i visitatori possano seguire tutti i movimenti in corso nei corridoi lungo gli uffici ai piani superiori. In questo edificio non è quindi prevista alcuna divisione visiva netta fra spazi pubblici e più privati. Vicino alle grandi scale sono sistemate delle piccole cucine e al piano sottotetto una piccola biblioteca. Una terrazza sul tetto permette una splendida vista sulla valle.

L’interno è un vero spazio pubblico accogliente e luminoso

il legno diventa visibile e vivibile

Le pareti interne sono realizzate con pannelli di abete rosso verniciati. In questo modo il legno diventa visibile e vivibile ma, grazie alla combinazione con i tappeti scuri e i moderni mobili d’ufficio non si ha mai la sensazione di rusticità. Analoghe sono le impressioni destate dalla facciata dell’edificio, anch’essa realizzata con il prodotto naturale. Secondo i desideri del committente e degli architetti, l’esterno dell’edificio doveva scostarsi nettamente dalle case poste nelle vicinanze. Per questa ragione è stato sviluppato un involucro esterno composto di pannelli di larice tristrato con diversi formati. Questi sono stati assemblati ottenendo una „immagine“ astratta della facciata, la cui severa geometria è sottolineata da box finestre che come una sorta di espositori sono inseriti nell’involucro esterno del corpo. Indipendentemente dagli interni retrostanti e dalla loro destinazione, parte dei vani delle finestre si divide addirittura su due piani. La verniciatura nera dell’edificio punta ad estraniare il legno e a presentare questa materia prima rinnovabile con un design aperto al mondo.
La nuova sede è stata eretta in soli sei mesi. Si tratta di un record se si pensa che ha una superficie lorda  di circa 2.300m2 e, fuori terra, una cubatura di circa 8.400m3. Il piano interrato, il pozzo dell’ascensore e il muro taglia-fiamma, che divide la struttura dai capan-noni della produzione, sono realizzati in calcestruzzo che rinforza la costruzione di legno. L’edificio vero e proprio è stato realizzato con uno scheletro di legno lamellare, con l’involucro esterno e le pareti interne composti da pannelli prefabbricati. Tutti i solai sono supportati da strutture in legno lamellare. Queste travi in legno lamellare, con un volume di 360m3 e un peso di 160 tonnellate, sono state portate in cantiere da otto autoarticolati. Complessivamente sono stati utilizzati 650m3 di legno. La chiara organizzazione della pianificazione, dei calcoli e della produzione di tutti gli elementi necessari per la realizzazione della struttura ha permesso la velocità di realizzazione. Accanto all’uso di materiali ecologicamente compatibili, come il legno e i suoi derivati, si è puntato fin da subito ad una gestione ecocompatibile della nuova costruzione.

Casa Clima, classificazione oro

Nella sua realizzazione la Rubner ha puntato a creare una struttura commerciale CasaClima. I relativi standard sono addirittura stati superati perché, grazie alla struttura e al suo equipaggiamento tecnico innovativo, la costruzione soddisfa appieno i requisiti di una CasaClima della classe energetica oro. Le case in legno continuano ad avere fama di rusticità. Ma gli architetti sono riusciti ad infondere una nuova „anima“ agli elementi prefabbricati: hanno utilizzato le costruzioni in legno industriali sfruttandole non solo a livello tecnologico, ma allargandone al contempo le forme espressive estetiche. Nella loro soluzione architettonica tutto il necessario, dal punto di vista costruttivo, è stato combinato in maniera convincente con la parte espressiva. Il modello progettuale consente di liberare l’architettura dell’edificio dall’interpretazione emozionale e folcloristica e da altre casualità, dotandola di leggi più astratte. Con il disegno delle strutture esterne ed interne questa costruzione in legno raggiunge la sua forma geometrica pura e posata. Il principio figurativo diventa evidente soprattutto nella facciata della struttura. Il suo aspetto è al contempo moderno e orientato al futuro e fungerà a lungo da modello per i prossimi progetti dell’azienda.

Bibliografia: B. Schlorhaufer, E. Pirchner, Rubner Haus, Ed. Haymon, Innsbruck, 2007

Architettura

Gerd Bergmeister e baukraft

Fotografie

Günther Richard Wett

Progetto energetico

Ventilazione controllata con recupero di calore – profitto annuo ca. 40.000 KWh (4000 l gasolio). Riscaldamento con energia rinnovabile (legno).
Perdite di calore per trasmissione 66.982 kWh / m2.a
Perdite di calore per ventilazione 33.103 kWh/ m2.a
Guadagni per carichi interni 50.486 kWh/ m2.a
Guadagni termici solari 49.942 kWh/ m2.a  Rapporto tra guadagni e perdite 100%

Consumo energetico

kWh/ m2.a (CasaClima Classe Gold+) Per  2.300m2 (ca. 20 appartamenti)
il consumo all‘anno è di 1.500 – 2.000 l di gasolio Premio MIGLIOR CASA CLIMA 2006

Impianto elettrico

domotico

Sistema costruttivo

Edificio a 3 piani con struttura portante in legno lamellare e solai in legno massiccio. Il vano scala è realizzato in cemento armato

Materiali

Legno, gesso, fibra di gesso, fibra di legno, calcestruzzo, acciaio

Dati

Committenza

Rubner Objektbau AG, www.rubner.it

Progetto

Gerd Bergmeister, Bressanone www.gerdbergmeister.it;
baukraft (Georg Rubner e Dominik Rieder), Bressanone,  www.baukraft.it

Strutture

Ing. Daniel Gasser, Chienes

Costruzione in legno

Holzbau

Tamponamenti

Rubner Haus

Facciate e solai

Nordpan e Nordman

Porte e finestre

Rubner Türenwerk e Alpin Möbel


Realizzazione

2006 (5 mesi)

Superficie utile

2.300 m2

Volume

8.400 m3