Inhalt

Bridport House, Londra UK

redigere 07.06.2013

Bridport House sostituisce un blocco di appartamenti degli anni Cinquanta.

La costruzione leggera in legno ha permesso di ottenere un notevole risparmio energetico ed economico, realizzando il doppio del volume esistente e segnando un primo passo verso la rinascita del quartiere londinese di Hackney nel nord-est del centro della capitale inglese, con un occhio di riguardo verso la sostenibilità. L'edificio è stato inoltre costruito in stretta discussione con i  futuri residenti.

Non molto lontano e sempre a Hackney, nel 2009 è stata realizzata in legno la pionieristica "Stadthaus": una torre residenziale di nove piani e 29,75 metri di altezza progettata dallo studio londinese degli architetti Waugh-Thistleton.

Con il legno, sempre più in alto

Bridport House è la prima costruzione lignea a più piani nel Regno Unito, in cui anche il piano terra è in legno - a differenza del nove piani della "Stadthaus", in cui il piano terra è in calcestruzzo.

Le ragioni per costruire Bridport House in legno sono state molteplici.

Un importante fattore è stato la necessità di una struttura di supporto estremamente leggera: uno dei più grandi sistemi fognari di Londra di epoca vittoriana corre in diagonale sotto il sito di costruzione e scoraggia l'utilizzo di un materiale da costruzione pesante.

"Con l'aiuto dell’XLAM, l’altezza della costruzione è stata raddoppiata, mentre il peso totale dell'edificio è aumentato solo del dieci per cento", sostiene l’ing. Philipp Zumbrunnen dello studio tecnico specializzato in strutture in legno EURBAN di Londra. La nuova struttura di otto piani (parte del palazzo è di cinque piani), con i suoi 41 appartamenti ha sostituito il vecchio blocco di quattro piani con solo 20 unità abitative.

Costruzione rapida e stoccaggio di CO2

Per la fabbricazione dell’edificio di 25,5 metri di altezza sono servite appena 10 settimane, mentre per la posa 12 soltanto.

I 1.100 pannelli XLAM sono stati prefabbricati in Austria e consegnati nel Regno Unito su 30 camion. Un forte impatto ambientale?

Assolutamente no! Gli studi effettuati dal Centro per lo Sviluppo Sostenibile presso l'Università di Cambridge mostra che Bridport House funge da serbatoio di stoccaggio del carbonio: in 1.576 m³ di pannelli XLAM installati ci sono 2.113 tonnellate di CO2 immagazzinata. Ogni appartamento è composto da 30-40 m2 di pannelli XLAM, pari a circa 30 tonnellate di CO2. Se l'edificio fosse stato realizzato in cemento armato, sarebbero state liberate 892 tonnellate di CO2.

Un nuovo standard abitativo per Hackney

Con l'orientamento est-ovest del palazzo, favorevole per l’illuminazione con luce naturale, si ha un beneficio anche sulla bolletta dell’elettricità.

Lo spazio abitativo disponibile è più che sufficiente: gli appartamenti più grandi al piano terra sono dotati di giardini privati, mentre le unità più piccole ai piani superiori godono di ampi balconi. Le dimensioni degli appartamenti variano da 54 a 125 m2, due planimetrie diverse con layout molto flessibili.

Gudrun Hausegger

GUARDA IL VIDEO SU YouTube!


SCHEDA DELL'OPERA

Tipologia edilizia: palazzina residenziale multipiano da 41 unità abitative
Luogo: Bridport Place, Hackney, London UK
Committente: London Borough of Hackney
Architettura: Karakusevic Carson Architects (London, UK)
Impresa: Willmott Dixon Ltd (Letchworth Garden City, UK)
Strutture: Peter Brett Associates
Strutture in legno: EURBAN Ltd (London, UK)
Quantità di XLAM utilizzato: 1.100 pannelli XLAM, circa 1.576 m³, 30 consegne
Fornitore XLAM: Stora Enso Wood Products (Bad St. Leonhard, AT)
Durata lavori: 12 settimane, da Ottobre a Novembre 2010-fine lavori 2011
Dati tecnici: 41 appartamenti, un complesso di 8 piani e un edificio di cinque piani, 25,5 metri di altezza, costruzione in legno massiccio con pannelli XLAM, compresi vani scale e ascensore
Sostenibilità: nei 1.576 m³ di legno sono stoccate 2.113 tonnellate di CO2