Inhalt

Complesso Palatesta

Bologna, Italia

L’edificio è frutto della sostituzione di un volume edilizio esistente in un contesto molto denso, con un solo affaccio su strada e circondato in adiacenza da edifici più alti.

La copertura a sched caratterizza il volume esistente. Il prospetto su strada era fortemente connotato da 4 ampie arcate scavate nella muratura perimetrale in un omogeneo rivestimento di mattonelle di klinker marrone scuro.

I vincoli sull’esistente hanno dato forma al progetto. La ricerca della luce, vista la scarsità di affacci, avviene attraverso 2 nuovi cortili aperti verso sud. Le tipologie edilizie si dispongono attorno ai cortili stessi, la volumetria è articolata ora in aggetto e ora a rientrare alla ricerca della migliore illuminazione/ombreggiamento e visuale.

Sulla strada il nuovo edificio si mostra senza nascondersi attraverso incastri volumetrici e contrasti cromatici e materici con le 4 arcate preesistenti.

Ampie vetrate sui cortili interni, sugli angoli dei volumi in aggetto, vanno a cercare vedute trasversali, per guadagnare fughe visuali allungate ed evitare un pericoloso senso di chiusura.

Tipologie edilizie di piccolo taglio al piano terra e duplex con doppi volumi e scale aperte nelle zone giorno al primo piano, dove la luce proviene dall’alto e dalle pareti; le camere da letto al piano superiore sono volumi sagomati in modo originale, combinazione dei piani del volume esistente e delle nuove partizioni.

Prospetto, sezione e piante

CURRICULUM

Giorgio Volpe, architetto, si dedica principalmente alla progettazione di edilizia residenziale e alla riconversione di fabbricati esistenti. La sua progettazione pone in primo piano il rapporto tra lo spazio pubblico e quello privato, con grande cura degli spazi condominiali di relazione. La sua ricerca si concentra inoltre sullo studio delle tipologie edilizie che costituiscono l’elemento fondante dell’edificio con la ricerca di soluzioni originali e innovative al centro delle quali c’è sempre la qualità architettonica e spaziale degli ambienti di vita. Dal 2005 approfondisce gli aspetti relativi alla progettazione e alla realizzazione di fabbricati a basso consumo energetico e a basso impatto ambientale, in particolare di edifici con struttura prefabbricata in legno, dei quali ha realizzato alcuni esempi a Bologna.  

Fotografie di Luca Cioci

SCHEDA DELL'OPERA


Ubicazione: BolognaCommittente: Palatesta s.r.l
Progetto architettonico: arch. Giorgio Volpe, Bologna
Progetto esecutivo: arch. Mauro rossaro, Rovereto(TN); arch. Massimiliano Vanella, Trento; arch. giorgio Volpe, Bologna; Lignoalp DAMIANI-HOLZ&KO spa, Bressanone(BZ)-Nova Ponenete(BZ)
Strutture: ing. M. Croce, ing. M. Talloni
Strutture in legno: Lignoalp DAMIANI-HOLZ&KO spa, Bressanone(BZ)-Nova Ponenete(BZ)
Durata lavori: luglio 2007-luglio 2010
Superfici coperta: 990 mq
Superficie utile totale: 1.500 mq
Tipologia edilizia: complesso residenziale di 23 appartamenti
Classificazione energetica: CASA CLIMA CLASSE A
Sistema costruttivo:
Pareti perimetrali portanti: pannelli prefabbricati con sistema a telaio(struttura in montanti di abete 16X6 cm con passo 62,5 cm)
Solai interpiano: pannelli XLAM
Copertura: pannelli prefabbricati intelaiati
Isolamento: in fibra di legno di varie densità spessore medio 20 cm
Trasmittanze:
parete esterna U<020 W/mqK
copertura U<0,20 W/mqK
solaio contro garage U<0,22 W/mqK
Infissi Uw <1,1 W/mqK
Fabbisogno termico = 24,48 Kwh/mqA
Impianti:
Efficienza energetica = 14,37 Kwh/mqA
1500 m di sonde geotermiche
Pompa di calore elettrica (55Kw)
Pannelli solari termici 66% fabbisogno acqua calda sanitaria
Impianto di areazione controllata con recupero di calore 70%