Inhalt

Casa dello Studente

Ås, Norvegia

I due blocchi che compongono lo studentato, per un totale di 254 monolocali, sono parte di un progetto edilizio su vasta scala che nei prossimi anni porterà alla costruzione di circa 600 appartamenti destinati agli studenti dell’Università di Scienze Naturali del comune norvegese di Ås, 35 chilometri a sud della capitale.

Il legno è stato scelto come materiale da costruzione dagli investitori norvegesi non solo per motivi di tipo ambientale, ma anche per la notevole riduzione dei tempi di costruzione. Entrambi gli edifici di otto piani sono progettati per raggiungere gli standard di ‘casa passiva’.

Costruzione multipiano in legno in Norvegia, il paese delle case in legno per tradizione

Non vi sembra ironia della sorte il fatto che un’azienda austriaca specializzata nelle costruzioni in legno e un produttore austriaco di legno a strati incrociati partecipino attivamente alla costruzione del più alto edificio in legno mai realizzato in Norvegia? Per nulla. Raimund Baumgartner, strutturista esperto di tecnologia del legno per i due studentati, fornisce la seguente spiegazione: “Anche se il legno ha una lunga tradizione come materiale da costruzione in Norvegia, i norvegesi sono nettamente indietro rispetto ai paesi dell’Europa centrale nella progettazione di edifici multipiano con elementi prefabbricati in legno. Alcuni studi di ingegneria ed architettura, dopo aver preso atto di questa arretratezza, si stanno muovendo in questa direzione. Costruire edifici di più piani in legno sta diventando di moda in Norvegia.”

Per la struttura portante dei due edifici di otto piani sono stati utilizzati pannelli a strati incrociati fabbricati in Austria (i pannelli più lunghi misuravano 15,5 metri ed erano quindi adatti al trasporto). I balconi sono stati invece realizzati con pannelli di legno lamellare.

Norme antincendio comparabili a quelle austriache

L’altezza massima di quattro piani fuori terra delle costruzioni in legno ammessa dalla legge norvegese è comparabile a quanto prescritto dalle norme antincendio in vigore in Austria. Costruire edifici in legno oltre tale altezza è tuttavia consentito laddove viene dimostrata l’implementazione di appropriati sistemi di protezione contro gli incendi. Ciò è stato ampiamente documentato nel caso dei due edifici destinati agli studenti ed ha così permesso non solo di raggiungere un’altezza di otto piani, ma di realizzare in legno anche i vani ascensore e le trombe delle scale. In parte, i pannelli in legno massiccio a strati incrociati, con i quali sono state realizzate le pareti, è stato lasciato a vista. “Ove consentito dalle norme antincendio, le pareti dei locali sono state lasciate prive di rivestimento. Gli studenti devono avere la sensazione di vivere in una casa di legno”, spiega Baumgartner.

Ai fini della prevenzione antincendio, la sottostruttura in legno è isolata all’esterno con pannelli in lana di roccia non infiammabili.

Entrambi gli edifici presentano poi una facciata in legno.

Una tecnica di connessione innovativa

La tecnica di connessione adottata in quest’opera è stata caratterizzata da un innovativo know-how. Nel costruire i due edifici, molto leggeri per le loro effettive dimensioni (5600 m2 la superficie utile complessiva), è stata posta grande attenzione a contrastare le forti sollecitazioni. Per tenere insieme i 2000 metri cubi di pannelli a strati incrociati, la soluzione è stata una combinazione di speciali viti per il legno e piastre di acciaio, quest’ultime con la funzione di ancorare saldamente i due edifici alle rispettive fondamenta.

Il materiale per la facciata? Ancora una volta in legno!

La decisione di rivestire di legno i due edifici dello studentato porta ancora una volta alla ribalta una questione ideologica riguardo al rivestimento delle facciate delle costruzioni multipiano in legno. Sebbene inizialmente fosse stata progettata una facciata retroventilata composta da pannelli di lamiera, la scelta finale è ricaduta sul legno. Gli edifici residenziali e ad uso uffici di Bad Aibling, in Germania, e il complesso residenziale plurigenerazionale Giesserei di Winterthur, in Svizzera, sono degni rappresentanti di una certa “propensione” per le facciate lignee nonostante le stringenti prescrizioni in materia di protezione antincendio. 

I vani scala e ascensore sono anch'essi realizzati in legno

Foto:

Raimund Baumgartner GmbH

Casa dello Studente

Località

Ås, Norvegia

Scheda dell’opera

Luogo
AS, Norvegia

Committente
Partecipazione privata e pubblica

General Contractor
Impresa Veidekke (Oslo, N)

Strutture
Hoyer Finseth AS / MWC AS (Oslo, N)

Costruzioni in legno
Raimund Baumgartner GmbH (Reichenfels, AT)

Produttore pannello XLAM
Mayr-Melnhof Holding AG (Leoben, AT)

Dati di progetto

Due torri residenziali di 8 piani, costruzione in legno massiccio, nucleo vano scale e ascensore in legno

Fine lavori
estate 2013

Completamento

Estate 2013